• img-mediazione.png
  • img-pedagogia.png
  • disegno-1.png
  • disegno-2.png
  • disegno-3.png
  • grafo-1.png
  • grafo-2.png
  • libri-1.png
  • microscopio-1.png
  • microscopio-2.png

Competenze del coordinazione genitoriale

Il COGE è obiettivo ma non neutrale (tutela i figli);
Fornisce informazioni e facilita le negoziazioni; redige sintesi e verbali di ogni incontro; si consulta con altri professionisti.
 

Le sue responsabilità primarie sono :analisi dei bisogni e degli interessi comuni dei genitori; elaborazione di strategie di intervento efficaci; aumentare le competenze dei genitori nelle capacità genitoriali; ricordare sempre i diritti dei figli; controllare periodicamente l’andamento di tutta la famiglia; sostenere i genitori nella applicazione dei piani stabiliti; offrire opportunità di prevenzione primaria; costruire una stabile fiducia nel suo operato e nelle capacità genitoriali; educare alla comunicazione costruttiva e alla risoluzione dei conflitti; mantenere confini chiari con tutti i professionisti coinvolti e con i genitori riportando sempre ai “dati di fatto”.

 

Il coordinatore genitoriale nominato dal Giudice e/o indicato dagli Avvocati ha una formazione specifica nella gestione dell’alto conflitto entro la gestione della genitorialità ove non ci siano altre possibilità e la strada della mediazione familiare non sia sufficiente o indicata.
Il COGE è nei casi di alto conflitto il professionista che interviene direttivamente a proteggere la bigenitorialità come diritto del minore trasformandola in cogenitorialità efficace.